martedì 4 giugno 2013

Spring Franciacorta


Forse, ma diciamolo sottovoce, non strilliamolo ai quattro venti, casomai decidano di riportare la pioggia...Tre giorni consecutivi di sole, un sole caldo quasi estivo, di quelli che durante l'inverno infinito di quest'anno ne hai sognati a migliaia. Il primo canto delle cicale, mentre muovendosi in macchina coi finestrini finalmente abbassati ci si gode il tepore di un pomeriggio libero. Si aspetta solo il caldo vero, quello a cui siamo abituati, che durante il giorno quasi ti stordisce, e ti porta solo a desiderare una doccia fresca o un tuffo al lago..e ti regala quelle perfette serate estive, dove attorno ad un tavolo all'aperto, ti ritrovi con gli amici di sempre, per una semplice insalata di riso ed una birra fresca e dai giardini dei vicini senti il rumore di tavole che vengono sparecchiate e bambini che corrono e giocano per strada..qui dove ancora si può fare..intanto incrocio le dita e aspetto..


Maybe, but let's say it softly, do not scream to the four winds, just in case they decide to bring the rain ... Three consecutive days of sunshine, a warm sun almost summer, than during the winter of this year you've dreamed of infinite thousands . The first song of cicadas, while moving in the car with the windows down there is enjoying the warmth of a free afternoon. We expect only thetrue warm , that to which we are accustomed, during the day almost stuns you, and it takes you only want a cool shower or a dip in the lake .. and gives you those perfect summer evenings, where around an outdoor table , you end up with old friends, for a simple rice salad and a cold beer and  from the gardens of the neighbors you can hear the sound of tables that are cleared away and children running and playing in the street .. here where you can still do. meanwhile crossing fingers and wait ..